Abbrustolire con il tostapane

Svegliarsi la mattina con pane appena sfornato non ha prezzo, mi vengono in mente i cartoni animati di pluto, che fluttuando nel sonno si svegliava sentendo l’odore del pane, perché effettivamente si tratta di un profumo a cui pochi riescono a resistere, e fa venire sempre molta fame. Il tostapane rappresenta un invenzione in voga sopratutto nelle cucine degli anni 60, quando eravamo all’inizio nell’introduzione di elettrodomestici SALVA TEMPO e spazio, infatti molti modelli di tostapane moderni si ripresentano in chiave vintage, ma del tutto tecnologici.

Il tostapane ci viene in soccorso, perché soprattutto oggigiorno, non abbiamo sempre tempo per passare dal fornaio, quindi si comprano le fette di pane da abbrustolire il mattino, la versione classica che si presenta con le pinze e si sviluppa verticalmente, ma in commercio si trovano anche modelli orizzontali.
Le forme dei tostapane verticali, i modelli tradizionali, o anche bombati o squadrati, e una parte che si può estrarre, che ti permette di togliere i pezzi di pane o le briciole che cadono quando si scalda.

Mentre quelli orizzontali, solitamente non hanno bisogno di un porta briciole, proprio perché sono orizzontali, ma permettono di estrarre le piastre, garantendo una pulizia davvero molto efficace. Principalmente, esistono due tipologie quindi, il modello verticale, che permette di scaldare le fette, e quelli orizzontali, che permettono anche di scaldare dei veri e propri sandwich, perché lo spazio orizzontale e le piastre da entrambe le parti, sono adatte a scaldare anche i panini, quindi fa molto più lavoro rispetto ad un tostapane tradizionale.

Tanti modelli… UNA SCELTA

Poniti le domande giuste, perché molto dipenderà dal tipo di utilizzo che intendi fare, per questa ragione, per esempio, se in famiglia preparate molti sandwich, probabilmente opterai per un modello orizzontale, allo stesso modo se siete molti in famiglia, e ti serve principalmente per la colazione del mattino o per la tisana pomeridiana, affidati ad un modello verticale, a 3 o più postazioni per le fette, in questo modo potrai abbrustolire più di due fette di pane, contemporaneamente.
Se al contrario, non hai grandi esigenze e non ne hai mai utilizzato uno, puoi cominciare acquistando un toaster tradizionale con le pinze, facendo sempre attenzione alle normative di costruzione e alla garanzia, non avrebbe senso risparmiare poco, per avere un prodotto che non vale nulla, perché si potrà facilmente rompere.

Un appunto importante sulla tua scelta, cerca un prodotto che abbia la funzionalità di auto spegnimento, perché può capitare davvero a tutti di scordarsi il pane nel tostapane, e per evitar di fare dani piccoli e grandi, opta per un modello con spegnimento automatico. Per quanto riguarda l’aspetto estetico, in commercio troverai tostapane di tutti i colori, forme e materiali, quindi non ti devi preoccupare di questo, perché troverai la combinazione giusta per te; la stessa cosa vale per la tipologia, dipende molto dall’utilizzo che ne farai e ne puoi trovare anche di professionali, in acciaio inox oppure dallo stile del tutto contemporaneo, se sei un amante dello stile moderno.